Movimento e acqua

due componenti essenziali per la nostra vita. Il corpo ha bisogno di movimento per raggiungere uno stato di benessere fisico e di acqua per compiere le proprie funzioni vitali: l’acquaticità in gravidanza unisce le due cose al fine di promuovere uno stato di benessere fisico e psichico in una fase delicata della vita della donna. L’acqua è l’elemento femminile per eccellenza: coccola, sostiene, massaggia, nutre, contiene e procrea. Non a caso l’ambiente intrauterino, quello che accoglie il frutto del concepimento fin dalla sua prima forma, è fatto di liquido. È quindi una sorta di regressione quella che viene promossa ogni volta che ci troviamo immersi nell’acqua: si tratta di un piacevole ritorno ad uno stato di benessere sensoriale e di un abbandono delle proprie difese.

 

ACQUATICITA’ IN GRAVIDANZA

Gli obiettivi sono molteplici e possono essere così riassunti:

  • Ridurre in modo significativo l’intensità del mal di schiena: il movimento in acqua, alleggerendo la percezione del peso ed effettuando una decompressione a livello della colonna vertebrale, permette un più facile ritorno alla fisiologica curvatura del tratto lombare, con conseguente miglioramento del disturbo alla schiena;
  • Rafforzare, tonificare e rendere più “flessibili” i muscolicoinvolti in gravidanza e durante il parto (perineali, addominali), con conseguente miglioramento nel comportamento durante il travaglio.
  • Aumento diuresi: ciò favorisce una ridistribuzione dei liquidi;
  • Migliorare l’efficienza del sistema circolatorio: la funzione “massaggio” dell’acqua esercitata sui muscoli fa che questi ultimi abbiano un effetto pompa sui vasi, favorendo il ritorno venoso, la diminuzione dell’acido lattico in loco, minimizzando gonfiori e vene varicose;
  • Diminuire il carico sulle articolazioni degli arti inferiori;
  • Rendere il movimento più semplice che fuori dall’acqua;
  • Aiutare a scoprire posizioni utili da utilizzare durante il travaglio (rendere il corpo mobile, irrorato e decongestionato);
  • Favorire comunicazione madre-feto/ madre-feto-padre durante gli incontri di coppia;
  • Aiutare la donna nella presa di consapevolezza dei propri bisogni e del proprio corpo (percezione corpo e respiro);
  • Garantire un miglior recupero delle condizioni fisiche e psichiche nel post-parto;
  • Permettere un momento di pausa e di stacco psicofisico dalla consuetudine.

Gli incontri di acquaticità in gravidanza sono destinati alla gravida in stato di benessere, dall’esordio fino agli ultimi momenti della gestazione: si tratta, pertanto, di un corso assolutamente aperto, che lascia alla donna la possibilità di iniziare quando lo desidera. Gli incontri saranno su prenotazione e il corso partirà al raggiungimento di un numero minimo di iscritti.

Non sono richieste particolari abilità natatorie, solo il certificato per attività sportiva NON agonistica.

 

 ACQUATICITA’ NEONATALE

E’ un’attività rivolta alle famiglie con bambini da 0 a 3 aa di età, si tratta di un’esperienza di gioco e libertà i bambini sperimenteranno le loro abilità motorie, che saranno poi alla base per camminare e correre.
Il baby nuoto è non solo divertente ma anche utile sia per i bambini che per i genitori.

Perché partecipare? Ecco alcuni motivi:

  • Prendere dimestichezza con l’acqua: I neonati sono stati abituati a vivere in acqua durante i nove mesi di gestazione, farli stare in ambiente acquatico anche dopo è un modo di proseguire l’esperienza prenatale che gli consente di imparare a gestire meglio il loro rapporto con l’acqua.
  • Aiuta la salute fisica e mentale: Il nuoto come altre attività fisiche aiuta non solo il corpo ma anche la mente. Già in tenera età questa esperienza è utile per mantenere il fisico attivo e abituare il bambino all’importanza del movimento che aiuta e rafforza il cuore e i polmoni ma anche, nel caso dei più piccoli, promuove lo sviluppo del cervello.
  • Rafforza il legame genitori figli: Il contatto pelle a pelle in acqua come fuori rafforza il legame tra i genitori e i piccoli.
  • Aumenta la fiducia far prendere dimestichezza ai bambini con l’acqua fin dalla giovane età aiuta a prevenire possibili paure future aumentando la fiducia in sé stesse e nell’accompagnatore.
  • Sviluppa il coordinamento: Attraverso le lezioni in acqua si contribuisce a migliorare il coordinamento e l’equilibrio affinando quindi giorno dopo giorno le competenze motorie dei bambini in acqua ma non solo. Uno studio del 2009 dell’University of Science & Technology norvegese ha scoperto che i bambini che nuotano hanno un migliore equilibrio e sono in grado di afferrare gli oggetti più facilmente rispetto ai non nuotatori.
  • Migliora il controllo muscolare: Il fatto di galleggiare ma soprattutto le resistenza dell’acqua aiuta i bambini a mettere in movimento i propri muscoli esercitandoli in un modo più efficace di quanto si possa fare sulla terra ferma.
  • Sviluppa le proprie capacità di apprendimento: Come abbiamo detto i benefici non sono solo di tipo fisico, i bambini imparano infatti ad ascoltare le richieste del proprio insegnante migliorando così i loro livelli di comprensione e le abilità mentali.
  • Rilassa: L’acqua calda rilassa i bambini e il nuoto, visto il grande movimento che comporta, la resistenza dell’acqua e il dispendio energetico, stimola l’appetito. Il risultato potrebbe essere un miglior sonno notturno e un ottimo rapporto con le pappe e il cibo.
  • Occasione di socialità Se si inizia il baby nuoto molto presto, magari tra i 3 e i 6 mesi, si tratta probabilmente della prima attività di tipo sociale del piccolo. Le classi settimanali di nuoto contribuiscono a dare una struttura alla propria settimana o giornata offrendo un divertimento regolare nel tempo e un’attività sociale ai bambini che si troveranno in acqua con i propri coetanei anche se ovviamente, almeno all’inizio, non interagiranno tra loro.
  • Divertimento per tutta la famiglia E in ultimo, ma non per importanza, ricordiamo che il baby nuoto è divertente sia per i bambini che per i genitori. Un modo per passare il tempo insieme in maniera originale e utile.

 

I nostri corsi di acquaticità si svolgono presso

Piscina POLISPORTIVA DORO, via Franceschini n°9 Ferrara
0-12 mesi Sabato 15:30-16:00
12-36 mesi Sabato 16:00-16:50

Donne in gravidanza Sabato 16:50- 17:40

Per informazioni:
ostetricheferrara@mail.com
te: 370.3242684 o 339.3534946